Vivara. Storia e insediamenti archeologici.pdf

Vivara. Storia e insediamenti archeologici PDF

Carla Pepe

Le tracce più antiche di insediamenti sullisola di Procida, riferibili alletà del Bronzo, sono state rinvenute a Vivara. Le ricerche archeologiche hanno dimostrato che lisola di Vivara era abitata fin dal XVII secolo a.C. e che rappresentava un crocevia strategico nei traffici marittimi che collegavano la Grecia delletà micenea con lOccidente. A seguito dei navigli provenienti dallEgeo giungevano fino alloriginario porto-approdo vivarese, oggi sommerso a una profondità di circa 14 metri sotto il livello del mare, grandi vasi da trasporto, raffinate coppe, tazzette dipinte e piccoli vasi contenenti oli profumati o altri tipi di unguenti. Questi ritrovamenti attestano lesistenza di scambi commerciali tra gli abitanti del comprensorio di Procida-Vivara e le più antiche marinerie mediterranee fra la metà del XVII e il XV secolo a.C. Lautrice ci guida in unaffascinante visita di Vivara, attraverso un sapiente excursus sulla storia dellisola e sul progetto di studio a essa dedicato, che mette in evidenza lidentità del luogo e condensa in ununica mappa le eccezionali testimonianze del passato e gli aspetti più suggestivi della natura.

Naturalmente, la storia di Vivara va inserita all'interno della contemporanea storia dell'Italia peninsulare e insulare: i ritrovamenti archeologici dei tre punti di scavo dell'isolotto sono per questo molto interessanti, perché possono esser riferiti a momenti diversi dell'età del Bronzo; e il fatto che ceramiche micenee (la cui datazione certa si ricava da ceramiche simili reperite nei siti egei) e manufatti locali si ritrovino …

9.39 MB Dimensione del file
9788865946022 ISBN
Gratis PREZZO
Vivara. Storia e insediamenti archeologici.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.pottsvillepreschool.com.au o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

6 giu 2016 ... L'isola di Vivara è una piccola isola del golfo di Napoli, appartenente al ... documentato numerosi aspetti dell'insediamento databile tra il XVII e il XIV ... storia dell'Italia peninsulare e insulare: i ritrov...

avatar
Mattio Mazio

Naturalmente, la storia di Vivara va inserita all'interno della contemporanea storia dell'Italia peninsulare e insulare: i ritrovamenti archeologici dei tre punti di scavo dell'isolotto sono per questo molto interessanti, perché possono esser riferiti a momenti diversi dell'età del Bronzo; e il fatto che ceramiche micenee (la cui datazione certa si ricava da ceramiche simili reperite nei siti egei) e manufatti locali si ritrovino …

avatar
Noels Schulzzi

Scopri i libri della collana Fuori collana edita da Nutrimenti in vendita a prezzi scontati su IBS! Guida storico-artistica, Napoli 1951, passim. 1952 A. Rittmann, Carta Archeologica di Procida e di Vivara, Roma 1952. 1958 W. Taylour, Mycenean Pottery in Italy and Adjacent Areas, Cambridge 1958, 8-9. 1959 P. Parenzan, Il fondo a deposito neritico di Vivara, Taranto 1959. 1976 La preistoria dell'isola di Vivara, Memoria presentata a cura di A. Cazzella - M. Marazzi - M. Moscoloni - S. Tusa ...

avatar
Jason Statham

Vivara, dal caratteristico aspetto a mezzaluna, è la porzione occidentale di un antico cratere vulcanico, uno dei sette crateri dell’isola di Procida (Napoli), ... Notevoli sono anche le testimonianze di insediamenti micenei. Infatti è sede di scavi archeologici curati dall’università Suor Orsola Benincasa di Napoli. 15/01/2021

avatar
Jessica Kolhmann

VIVARA. - È la più piccola delle isole flegree (oggi unita a Procida grazie a un ponte costruito per il passaggio dell'Acquedotto Campano), che ha restituito importanti testimonianze per la conoscenza dei più antichi rapporti fra il mondo egeo e quello peninsulare italiano. Un notevole numero di reperti ceramici micenei d'importazione (databili fra il Tardo Elladico I e il III) sono venuti ...